Le vittime di ogni giorno

Domenica 18 novembre 2007- Oggi è la giornata delle vittime della strada. Oggi il mio pensiero va a tutti coloro che perdono la vita sulle strade e ai loro familiari. Ho assistito, per fortuna solo da involontario spettatore, ad alcuni incidenti sulle strade. Conosco persone che hanno avuto un caro morto sulla strada, come pedone o più spesso a causa di altrui imperizia.

Una strage si compie ogni anno sulle strade italiane: 7 mila sono le persone che perdono la vita a causa di incidenti stradali o perche’ vittime di pirati della strada, 18 al giorno; 20 mila sono i disabili gravi, 1 milione gli accessi al pronto soccorso, piu’ di 300 mila i feriti, 145 mila i ricoveri ospedalieri. I numeri testimoniano che il danno, anche dal punto di vista socioeconomico e sanitario, e’ enorme.

Dati che lasciano senza parole. Quando si è alla guida siamo due volte responsabili: non solo della nostra vita ma anche della vita altrui, del guidatore che viene in senso contrario, del pedone che sta attraversando la strada.

Morire sulle strade è veramente atroce, soprattutto se si muore a causa di ubriachi o persone che fanno uso di sostanze stupefacenti e che falciano persone che passavano per caso… Molto spesso perdono la vita giovani nel pieno della vita. Proprio questa settimana è scomparsa una ragazza di Pescia che aveva soli 17 anni.

Beh, un invito che faccio a voi e prima di tutto a me: prudenza sulle strade, siamo responsabili non solo della nostra vita ma anche di quella di altre persone. Ricordiamocelo anche nella frenesia della quotidianità. La vita vale molto di più.

Un commento

  • fabio

    sono cifre impressionanti… è un bollettino di guerra… e la cosa peggiore è che si pensa solo a reprimere anzichè a prevenire…

    forse è ora di ripensare al modo con cui si concepiscono i mezzi di trasporto, auto e moto in primis…. ci sono dei limiti? bene, cosa aspettiamo a costruire veicoli con velocità massima inferiore?

    Perchè fare pubblicità dove si esaltano le prestazioni? “da 0 a 100 in 3 decimi….. potenza 2000 cavalli e 4 ciuchi zoppi”, ecc. ecc.

    Il discorso è lungo e complesso, ma la mia impressione è che manchi la volontà di prendere di petto la cosa, affrontarla con la dovuta serietà e risolverla…. non serve a niente prendersela con le discoteche per le stragi del sabato sera.. c’è di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *