L’orrore di Roma

Giovedì 1 novembre ore 11,30 – Come ormai i visitatori del sito sanno, la sicurezza è uno dei temi che mi sta più a cuore. La ritengo un diritto fondamentale dei cittadini e uno dei doveri primari di qualunque Stato.

Dopo il drammatico fatto di Roma, ne sono ancora più convinto. Alla famiglia di quella donna in come a causa di un’aggressione compiuta con una efferatezza disumana la mia personale solidarietà. E’ vero, non dobbiamo certo generalizzare: molti immigrati presenti in Italia sono persone oneste (è stata proprio una nomade a fare in modo di individuare il responsabile dell’omicidio di Roma) che cercano solo una vita dignitosa. Ma, purtroppo, ancora troppi vengono in Italia per delinquere.

Il Ministro Amato da mesi dice che adesso la criminalità rumena è un emergenza nel nostro Paese. Il 30 ottobre Governo aveva licenziato il pacchetto sicurezza, che prevede anche l’espulsione da parte dei prefetti dei cittadini comunitari pericolosi per l’ordine pubblico.

Ieri l’altro ero convinto che non bastava un disegno di legge, serviva un decreto legge. E’ arrivato ieri, purtroppo dopo questo fatto così tremendo.

Beh, io non so se la sinistra radicale capirà che il Governo deve mandare messaggi chiari e garantire pene certe contro la criminalità, italiana e straniera.

Ma dopo oggi, me ne interessa anche il giusto. Se, quando arriverà in Parlamento, non vorranno votarlo, se ne assumeranno la responsabilità di fronte alla gente. Il Partito Democratico deve portare in fondo queste misure celermente e cercare consensi in Parlamento con chi è d’accordo su esse. Sono curioso di vedere se la destra voterà contro al pacchetto sicurezza solo perchè l’ha proposto il Governo, come succede sempre…

Speriamo che la responsabilità prevalga, in tutti. La situazione presente in tante città è il frutto di una sottovalutazione che dura ormai da molti anni. Adesso è l’ora di cambiare.

4 commenti

  • mi pare molto equilibrata anche la posizione di Amato (che non è il mio politico preferito) ma che ha detto che vanno perseguiti i criminali e non i romeni. La destra non voterà mai il pacchetto sicurezza. si attaccheranno a qualche cavillo morale (come al solito) e spereranno in un nostro harahiri in parlamento. la sinistra invece stavolta potrebbe dare prova di maturità, dato che il pacchetto sicurezza non è assolutamente estremista.

  • OT: c’è un post sul mio blog su tutto altro argomento (si intitola too much love will kill you), sul quale mi farebbe piacere avere un tuo parere.

  • fabio

    Emidio dice bene, anche se sembra che i media abbiano già fatto invece l’equazione straniero=delinquente…. mi sarebbe piaciuto sapere quale decreto avessero proposto se il rumeno in questione non fosse stato rumeno ma italiano…..

    Anch’io penso che la destra tenda a bocciarlo, e questo sarebbe un fatto gravissimo…. su certi argomenti non si discute e non si fa retorica……

  • iocimettoilcuore

    Infatti la destra non lo voterà… Perchè è meglio privilegiare le ripicche rispetto a qualche fatto concreto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *