Giovani, non solo futuro ma presente…

22 maggio  – In questi giorni continua la mia campagna “on the road”. Meglio, più che una campagna elettorale per me sta diventando un viaggio.


Un viaggio tra i volti, un viaggio tra la realtà non ovattata ma concreta, a contatto con i problemi e le speranze delle persone. 


Ovviamente, avendo 27 anni, diverse persone mi chiedono cosa porto del mio essere giovane in Consiglio Comunale.


Innanzitutto vorrei portarci l’entusiasmo, la passione e la voglia di fare che caratterizza i ragazzi e le ragazze. Sì, io ai soliti luoghi comuni non ci credo. 


Perchè conosco tanti ragazzi e ragazze che si impegnano nello studio, nel lavoro, nel volontariato. Ci mettono passione ed entusiasmo, anche se alcune volte certe vicende e certi problemi strutturali della nostra società rischierebbero di farli venire meno.


In questi giorni molti miei coetanei mi segnalano l’esigenza di investire maggiormente sulle strutture sportive, sia quelle collegate alle scuole sia quelle nei paesi.

Diversi ragazzi e ragazze mi hanno segnalato la situazione del palazzetto, quella del campetto di Valchiusa (che va salvato dall’incuria), altri ancora quella di Collodi, ma l’elenco potrebbe ancora continuare.


Io credo che lo sport  sia importante, non solo dal punto di vista  fisico. Lo sport è un momento di aggregazione sociale importante, fin da bambini.

Aumentare e valorizzare le strutture sportive, anche nei paesi dove non ci sono, tenere un collegamento con le tante associazioni sportive del nostro Comune è fondamentale.

Lo sport è un mezzo importante per crescere, per conoscersi e stare insieme, ad ogni età. Anche questo, secondo me, è un mezzo per aumentare quella che in tanti chiamano la “coesione sociale” di una comunità.

Il programma della nostra coalizione prevede un piano organico di investimenti sulle strutture sportive, proprio per fare un’analisi chiara delle necessità, valutare le priorità e muoversi subito per i finanziamenti.

 

Le necessità sono tante, è inutile negarlo, proprio per questo al Comune spetta non solo di spendere risorse proprie ma anche di riuscire a “intercettare” le risorse di altri enti. Perchè anche qui, come nello sport, vince chi riesce a fare squadra. 

Approfondirò nel prossimo post quest’aspetto e anche un altro tema  che mi hanno segnalato altri giovani…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *