Stamani al Comicent…

 

20  maggio – Questa mattina alle 6,30 sono stato al Comicent. 

Lo avevo visitato alcune volte durante il giorno ma volevo vedere l’attività di mercato. 

Lo spazio del mercato questa mattina era quasi pieno, con tante persone. 

Parlando con alcuni operatori che ho incontrato sono emersi i problemi di questo settore e della struttura.

Rispetto a quest’ultima, come avrete leggo sul giornale, è stato firmato il protocollo d’intesa con la Regione: entro 6 mesi il Comune deve presentare un progetto complessivo di interventi e di rilancio, sulla base di esso arriveranno i necessari finanziamenti regionali. 

Entro 6 mesi, quindi, deve essere detta una parola certa sul futuro di questa struttura, il cui rilancio potrebbe dare un’iniezione di fiducia  a tutto il settore floricolo.

Gli spazi del Comicent, esterni e interni,  sono notevoli e quindi è possibile anche prevederne molteplici usi (ad esempio quello fieristico) che potrebbero essere ben compatibili, con un uso accorto di tempi e di spazi, con quello che deve essere sempre il principale, ovvero per il settore floricolo.

Anche altre soluzioni sono possibili e dovranno essere analizzate in sede di progetto e confrontate con tutte le forze sociali ma è essenziale che questa struttura abbia una gestione che non produca deficit e sia un valore aggiunto per tutta l’economia pesciatina.

Inoltre si potrebbero trasferire qui, con le opportune modalità organizzative, gli sportelli di enti o le sedi di soggetti che si occupano del settore floricolo, così da farlo diventare un vero e proprio centro servizi, nell’ottica di una maggiore vicinanza con le piccole e medie imprese e con le loro esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *