“Divisi da età e politica Uniti dal boom all’urna”

Articolo di Francesca Maltagliati su Il Tirreno di oggi…



PESCIA. Hanno età diverse e appartengono a due schieramenti differenti, ma una cosa in comune: il grande risultato ottenuto alle elezioni amministrative. Stiamo parlando di Francesco Conforti della lista civica Solo per Pescia (coalizione di centrodestra) e di Marco Niccolai capolista del Partito Democratico.


Conforti, 58 anni, medico, con le 245 preferenze ottenute si è aggiudicato il primato del più votato del comune. «A livello personale è stata una grande soddisfazione. È un premio per l’impegno messo in tutti questi anni nel capo del sociale. Un po’ meno a livello di lista: non siamo riusciti a far passare il nostro messaggio. Per quanto riguarda la coalizione, un pensierino alla possibilità di passare al primo turno ce l’avevo fatto. Adesso dovremo lavorare sul territorio più di quanto fatto fino ad ora».


Con le sue 218 preferenze si è aggiudicato il secondo posto Niccolai, 27 anni, laureato in giurisprudenza con il massimo dei voti. «È un risultato importante e per certi versi inaspettato. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno voluto scommettere su di me e farò di tutto per essere all’altezza di questa fiducia».


Due generazioni diverse e due modi diversi di fare campagna elettorale, ma solo in parte. Entrambi hanno infatti dato molto spazio al rapporto diretto con le persone. «Siamo andati casa per casa – dice Conforti – abbiamo inoltre organizzato incontri nelle varie frazioni per ascoltare le esigenze della gente. Per esempio in montagna ho avuto un buon riscontro da parte della popolazione anziana che ha condiviso il mio progetto di portare l’assistenza in casa delle persone». «Sono andato a parlare con le persone – fa eco Niccolai – e per me è stata prima di tutto una grande esperienza umana». Niccolai riconosce però quanto a lui è stato utile internet: «È stato un importante strumento. Il mio blog ha ricevuto tanti contatti e anche su Facebook ho potuto conoscere e dialogare con diversi cittadini. Lo utilizzerò anche in futuro per continuare a tenere con tutti un contatto diretto».

Entrambi i candidati si mostrano fiduciosi per quanto riguarda i risultati del prossimo ballottaggio e intanto fanno progetti ed espongono le loro idee. «Se dovesse vincere la mia coalizione – dice Conforti – le prime cose che vorrei veder attuate nella mia città sono la strada per la casa di riposo di San Domenico e una diversa gestione dei servizi da parte del Comune. È ora di metterci la faccia e di smetterla con la politica delle deleghe. Chi viene votato ha una responsabilità nei confronti dei cittadini e deve mettersi in gioco in prima persona».


«Due punti importanti su cui mi concentrerei – afferma invece Niccolai – sono la valorizzazione di Pinocchio, che può essere uno strumento per creare occupazione, e la realizzazione di aree verdi o di strutture che favoriscano l’aggregazione delle persone, un’esigenza che ho ricontrato molto in varie zone della città».


Francesca Maltagliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *