Una barriera protettiva in Via Pasquinelli a Collodi

Questo è il testo dell’interrogazione al Sindaco Marchi che ho inviato in Comune in questi giorni.

Come avrete visto, nelle scorse settimane in Via Pasquinelli a Collodi sono state apposte delle linee segnaletiche del percorso pedonale. Come gli abitanti sanno bene, la carreggiata larga induce alcune volte gli automobilisti a percorrere il tratto a forte velocità, con rischi evidenti per i pedoni e per loro.

Bene la striscia in terra, ma serve a poco. Perchè non mettere delle barriere protettive, soprattutto in curva?

E’ la domanda dell’interrogazione. Attendo la risposta del Sindaco.


Oggetto: Interrogazione ex art. 59 R.I. Consiglio Comunale “Interventi su Via Pasquinelli a Collodi”

Il sottoscritto consigliere comunale

PREMESSO

che nelle scorse settimane in Via Benvenuto Pasquinelli, nel tratto che parte dall’incrocio con Via della Filanda fino al ponte, è stata apposta segnaletica orizzontale e verticale indicante il percorso pedonale;

che ovviamente tale delimitazione appare utile ma di per sé ancora insufficiente a garantire la sicurezza dei pedoni in un tratto transitato giornalmente da molti autoveicoli e da camion, soprattutto nel tratto a curva, che presenta la maggiore pericolosità per chi lo percorre a piedi;

INTERROGA LA S.V. PER CONOSCERE

1-     se sia tecnicamente fattibile e se Ella ritenga opportuna, compatibilmente con la tutela degli accessi privati, l’apposizione, lungo tale percorso ed in particolare lungo la curva, di apposite barriere di protezione o altri indicatori tali da costituire un percorso pedonale protetto, per garantire una maggiore sicurezza di tutti i pedoni.

Pescia, lì  2 ottobre 2009

Marco Niccolai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *