Il Comune intervenga per i “campetti” di Colleviti e Collodi

 

Una panchina divelta al campetto di Colleviti

Ho giocato anche io spesso ai “campetti”, a calcio o calcetto, soprattutto da bambino o adolescente.

 A Collodi dopo anni e anni, grazie alle sollecitazioni di varie associazioni e cittadini, fu possibile avere uno spazio adatto per giocare a calcetto, vicino al torrente Pescia.

Questi “campetti”, così semplici ma così importanti, versano però in stato di abbandono, tra questi ho voluto sottolineare lo stato di quello di Collodi e Colleviti.

Facendomi carico delle sollecitazioni di vari cittadini, ho scritto un’interrogazione al Sindaco per far presente lo stato delle cose e per chiedere di intervenire prontamente per evitare un loro completo abbandono, che è negativo per le strutture stesse e per i tanti ragazzi e ragazze che lì ci passano tanto tempo, soprattutto nelle giornate estive.

 

Al Sindaco del Comune di Pescia
 

Oggetto: interrogazione a risposta scritta
 
 
Il sottoscritto consigliere comunale
 
Premesso che
 
oltre alle strutture sportive di proprietà comunali e destinate all’attività agonistica o amatoriale di società sportive locali, vi sono disseminati sul territorio altri spazi, comunemente chiamati “campetti”, non vigilati e aperti a tutti, in cui svolgere liberamente attività sportiva , in particolare calcio;
 
questi spazi sono importanti in particolare per i bambini ed i giovanissimi e costituiscono spazi di aggregazione molto significativi nel capoluogo e nelle frazioni;
 
molti di questi, in particolare Colleviti e Collodi, sono di proprietà comunale o su essi il Comune negli anni ha investito per la loro risistemazione (ad es. per le reti, per le porte,…)
 
Vari cittadini hanno segnalato al sottoscritto che i campetti di Colleviti e Collodi si trovano ormai in stato di evidente abbandono, visto che il Comune non vi compie da anni opere di manutenzione;
 
ad esempio, il campetto di Collodi ha reti divelte in vari punti e porte con segni di ruggine, con ciò che ne consegue;
 
in particolare a Colleviti vi è una totale assenza di reti di recinzione, anche nel lato che costeggia la strada comunale e, come si evince dalla foto allegata, vi è anche una panchina divelta, che costituisce un pericolo evidente, oltre al mancato taglio dell’erba nell’area immediatamente circostante al campetto stesso;
 
ricordato che
 
I campetti hanno un’importanza fondamentale dal punto di vista aggregativo e sociale in particolare per i bambini ed i ragazzi, visto dove sono ubicati e per la possibilità di accesso libero;
 
I campetti di Collodi e Colleviti in particolare, ubicati in zone densamente abitate, assolvono bene a questa funzione ma ormai mancano di interventi di manutenzione ordinaria minima da molto tempo, con ciò che esso comporta sotto il profilo della funzionalità e sicurezza delle strutture;
 
dato che non si parla di interventi economicamente ingenti e considerata l’importanza di questi spazi, il Comune dovrebbe curarne continuativamente la manutenzione o affidarla ad associazioni locali anche per evitare che l’abbandono comporti poi successivamente spese ancora maggiori per il ripristino;
 
Interroga la S.V. per sapere:
 
– quanti e quali sono i campetti comunali sopra ricordati sul territorio comunale;
– se l’Amministrazione intende e in che tempi intervenire sui campetti di Colleviti e Collodi al fine di compiere gli interventi di basilare manutenzione, ormai non rinviabili per i motivi sopra ricordati.
 
 
Il consigliere comunale gruppo Pd
Marco Niccolai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *