Il parcheggio alla stazione di Pescia rimarrà gratuito?

In tanti utilizzano (come il sottoscritto!) il parcheggio accanto alla stazione di Pescia. E’ stato realizzato qualche anno fa ed ha liberato una zona congestionata dalle auto per mancanza di parcheggi, oltre ad aver offerto un importante servizio per i pendolari. Basta vedere ogni mattina quante auto vi sono parcheggiate per capire quanto esso sia essenziale per tutta la zona, dove oltre alla Stazione vi sono importati e frequentati plessi scolastici.

Prima il parcheggio doveva essere a pagamento, poi è stato lasciato libero; ora invece Fs ha apposto cartelli per vietare l’ingresso. Cosa fare? Come intende agire l’amministrazione pesciatina? Quali sono in rapporti con Fs?

Tutte queste domande le ho rivolte al Sindaco Marchi, in una interrogazione che trovate qua di seguito.

 

Al Sindaco del Comune di Pescia

Oggetto: interrogazione a risposta scritta

Il sottoscritto consigliere comunale

PREMESSO CHE

 grazie ai finanziamenti regionali del 2005 (450.000 euro) e del 2008 (510.000 euro) al Comune di Pescia, sono state realizzate importantissime opere di completa riqualificazione dell’area della stazione ferroviaria cittadina, che ha un grande bacino d’utenza per gran parte della Valdinievole ovest e anche della zona lucchese; 

tra le opere realizzate ha sicuramente avuto un’importanza fondamentale quella dell’area di parcheggio di 300 posti realizzata accanto al terminal bus, in una zona che fino a prima era totalmente congestionata in termini di parcheggi, vista anche la presenza di plessi scolastici con gran numero di alunni;

la necessità di tale parcheggio è ben dimostrata dall’elevato numero di autovetture che ogni mattina vengono parcheggiate e che prima quindi dovevano trovare altre e più difficoltose sistemazioni; 

la società Metropark (gruppo Ferrovie dello Stato) aveva inizialmente previsto che il parcheggio fosse a pagamento, con un preciso tariffario che però non è stato sostanzialmente applicato(anche grazie alla mobilitazione dei pendolari con raccolte di firme)  eccetto un breve periodo, rendendo quindi il parcheggio fruibile da tutti;
 come hanno fatto presente la stampa locale e molti pendolari, ultimamente si è affacciata nuovamente all’orizzonte tale ipotesi ed è stata oggetto anche di una interrogazione in Consiglio Regionale; 
nelle ultime settimane Ferrovie dello Stato ha apposto cartelli all’ingresso che vietano l’ingresso nell’area stessa, anche se non sono state apposte barriere all’accesso, per evidenti motivi di responsabilità; 
Ferrovie dello Stato si è resa disponibile a concordare con l’amministrazione comunale modalità per la fruizione del parcheggio stesso;

Considerato che

è essenziale che si faccia definitiva chiarezza sull’accessibilitá di tale parcheggio nell’ottica della conferma della sua gratuità, data la straordinaria rilevanza per le decine e decine di pendolari che ogni giorno frequentano la stazione pesciatina e per la vivibilità dell’area stessa, prima congestionata per l’assenza di idonei parcheggi;

Interroga la s.v. Per sapere:

– il quadro dei rapporti intercorsi tra il Comune e gruppo Ferrovie dello Stato dal momento della realizzazione del parcheggio stesso;
– quali azioni ha posto in essere la sua amministrazione nei confronti di Ferrovie dello Stato, per garantire la fruizione del parcheggio;
– quali modalita’ di fruizione sono stati ipotizzate dall’Amministrazione comunale;
– qual è la sua valutazione sulle prospettive future.

Il consigliere comunale gruppo Pd

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *