Pescia: “PDL e Lega si svegliano dal torpore, ma non riescono a difendere l’indifendibile”

In risposta al mio precedente intervento, PDL  e Lega di Pescia hanno risposto con un intervento che ha visto la mia replica, che come sempre pubblico qua. 

 

Non credevo che il mio intervento riuscisse a scuotere dal torpore che le caratterizza alcune forze politiche pesciatine quali PDL e Lega.  


A dimostrazione che ho colpito “dove il dente duole” non hanno assolutamente risposto alle mie domande.
Del resto non si può difendere l’indifendibile, né si possono smentire dati di fatto incontrovertibili, come quelli citati: che il Comune di Pescia nonostante la situazione di bilancio assume un dirigente in più (104000 euro di costo per il Comune) mentre altri Comuni li riducono; che il Sindaco Marchi era assente al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica di inizio novembre che affrontava il tema dei crescenti furti in abitazione che preoccupa tanti cittadini anche di Pescia.
Se c’è qualcuno che è sparito, questi sono molti amministratori comunali di Pescia nei principali contesti istituzionali e  nel contatto con i cittadini, che fanno il conto alla rovescia per la conclusione di questa amministrazione.


Occorre inoltre che PdL e Lega almeno leggano innanzitutto le mie interrogazioni che, per il 90 per cento, richiedono risposta scritta; consiglio poi un ripasso del regolamento del Consiglio Comunale che prevede per le interrogazioni a risposta scritta 30 giorni per la risposta, tempistica mai rispettata finora.
Non avendo argomenti di sostanza per difendere la loro azione, PDL e Lega scendono su piani che niente hanno a che fare con la politica, dimostrando, a mio avviso, tutta la loro incapacità di dare risposte adeguate alle mie  legittime  e doverose richieste. Sono affermazioni che, vista la loro palese inesattezza, qualificano chi le fa.
Altre forze della maggioranza non sono scese a questo livello, non firmando una presa di posizione che, più che una difesa, è un boomerang.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *