Pescia: la Giunta si impegni per evitare ogni rischio di chiusura della stazione dei Vigili del Fuoco.

La Fns Cisl ha lanciato l’allarme rispetto al rischio di una possibile chiusura della Caserma dei Vigili del Fuoco di Pescia.
Assieme al collega Di Vita ho presentato una mozione alla Giunta Comunale affinché si impegni in tutte le sedi istituzionali competenti affinchè queste nubi si diradino.

Oggetto: Mozione Caserma Vigili del Fuoco – 
 
Il CONSIGLIO COMUNALE DI PESCIA,  
 
VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione
 
VISTA LA LEGGE 13 Maggio 1961, n 469
 
VISTO il Decreto Legislativo 08 Marzo 2006 n 139 e s.m.i
 
VISTA la bozza di proposta di revisione del dispositivo di Soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (Criteri e modelli organizzativi) attualmente in discussione presso il Dipartimento dei Vigili del Fuoco-del Soccorso Pubblico e Della Difesa Civile 
 
PRESO ATTO che il distaccamento cittadino dei Vigili del Fuoco opera circa 700
Interventi di Soccorso Tecnico Urgente all’anno nel solo territorio della Valdinievole Ovest;
 
CONSIDERATO che è  vitale per il nostro  Comune garantire l’incolumità dei propri Cittadini anche attraverso la sicurezza tecnica di esclusiva competenza del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
 
VERIFICATO che nonostante gli indirizzi stabiliti per il contenimento della spesa pubblica, il Servizio di Soccorso Tecnico Urgente attualmente e per come prescritto dalla normativa vigente deve e dovrà essere comunque garantito nel tempo massimo di 20 minuti in tutto il territorio limitrofo alle sedi di servizio VVF;
 
RILEVATO che il Distaccamento Permanente dei Vigili del Fuoco di Pescia ha usufruito di recenti lavori di adeguamento strutturale finanziati dagli Enti Locali;
 
CONSIDERATO che nell’ipotesi di revisione del dispositivo di Soccorso in premessa accennato, potrebbe essere presa in considerazione la chiusura del Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Pescia vista la presenza di un secondo Distaccamento nel comprensorio Valdinievole est, nonostante la vasta area  antropizzata insistente sul lato ovest del confine territoriale provinciale che, in quel caso, dovrebbe dotarsi di un nuovo presidio andando così a gravare di costi le Amministrazioni Centrali e Locali, con il rischio di disperdere risorse, attrezzature e professionalità già disponibili, operanti ed efficienti;
 
IMPEGNA LA GIUNTA
 
ad attivarsi immediatamente in tutte le sedi istituzionali competenti allo scopo di promuovere e ottenere da parte dell’Amministrazione Statale competente la conferma del mantenimento dell’attuale operatività assicurata dal Distaccamento Dei Vigili del Fuoco di Pescia, inclusa la definizione immediata di una procedura organizzativa che consenta l’impiego dell’attuale dispositivo di soccorso all’interno di tutta l’area limitrofa alla sede di servizio, raggiungibile nel tempo massimo di 20 minuti previsti a prescindere dall’area territoriale servita e  indipendentemente dai confini provinciali. 
 
Si prega, cortesemente, di iscrivere la presente mozione all’o.d.g. del prossimo Consiglio Comunale per la discussione.
 
 
  
            Pescia,  11 Giugno  2013                    

               Marco Niccolai   Maurizio Di Vita