Cosea verso l’incorporazione in Hera, Pescia cosa pensa?

coseaAbbiamo appreso che il grande gruppo industriale emiliano Hera sta trattando con Cosea per incorporare Cosea Consorzio al suo interno, che dunque non avrebbe più alcuna autonomia. Sono in atto trattative e ci sono state varie discussioni nell’assemblea dei soci, ma il Consiglio Comunale di Pescia non è stato mai minimamente informato dall’attuale Amministrazione.
C’è un “piccolo” particolare però, ovvero che il Comune di Pescia è il socio di maggioranza relativa del Consorzio Cosea e che dunque una decisione di così grande portata ha e avrà conseguenze importanti anche sul nostro Comune.
Ad esempio i rifiuti prodotti nel nostro territorio continueranno ad andare alla discarica Cosea oppure saranno destinati ad altri impianti, con costi magari ancora più alti?
Se Hera acquistasse il Consorzio Cosea, cosa ne sarebbe delle quote del Comune di Pescia e dei beni conferiti al momento dell’ingresso nel Consorzio? Una domanda che, vista la drammatica situazione finanziaria del Comune, dovrebbe avere una chiara risposta. Hera è una società quotata in Borsa che gestisce acqua, gas e rifiuti in gran parte del territorio dell’Emilia Romagna e dunque discutere di una incorporazione del Consorzio Cosea, di cui siamo soci di maggioranza relativa, non è cosa da poco. La discussione è in atto ma il socio di maggioranza relativa, ovvero Pescia, cosa pensa? Ormai non c’è purtroppo da meravigliarsi di questo silenzio ma siccome il tema della raccolta dei rifiuti non è secondario, in termini ambientali e di tariffe per cittadini e imprese, questa discussione sul futuro andrebbe quanto prima affrontata, per evitare che il futuro ci travolga. E’ il caso che i nostri amministratori ci dicano verso quale prospettiva andiamo per il servizio di raccolta e di gestione dei rifiuti del nostro Comune, ammesso che abbiano le idee chiare al riguardo.

Sarebbe infine molto utile che il presidente della Commissione consiliare partecipate Alessandro Ricciarelli riunisse la commissione di cui è presidente per discutere di queste decisive questioni e anche delle altre che in questi giorni hanno riguardato il cantiere di Pescia ed i rapporti sindacali.

I consiglieri comunali
Roi Giorgi (PD)
Marco Niccolai (Pd)
Ferdinando Campolunghi (PRC)
Salvatore Leggio (Pescia Futura)