Pescia, 25 aprile verso l’8 settembre.

Nella storia di Italia l’8 settembre è quello del 1943, quando fu firmato l’armistizio. Nella storia di Pescia l’8 settembre è anche quello del 1944 quando la città fu liberata dai nazifascisti. Pescia è medaglia di bronzo per benemerenze partigiane perché fu purtroppo teatro di vari eccidi (a Collodi, San Quirico e Vellano ad esempio) in quella tragica estate del 1944. Questo 25 aprile apre il percorso verso i 70 anni della liberazione di Pescia, che ricorderemo quest’anno. Penso che questo 8 settembre non potrà essere ricordato sotto tono ma che la nuova Amministrazione dovrà approntare un ricco programma di eventi che coinvolga anche le scuole. Lo dobbiamo ai pesciatini che morirono in quel tragico periodo per effetto dell’occupazione nazifascista. Non dobbiamo dimenticare il loro sacrificio perché sulla coraggiosa testimonianza di loro e di tanti italiani si fonda la nostra libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *