I contributi della Toscana per Pescia: un utile riepilogo

I bambini collezionano figurine, il consigliere comunale Morini le figuracce. Dopo aver annunciato una campagna massiccia di invio mail per il sottoscritto nello scorso dicembre, non contento che al suo appello abbiano risposto, come ho pubblicato su Facebook, il considerevole numero di tre persone (di cui una veneta), oggi con le sue accuse mi offre l’opportunità di riepilogare i più importanti interventi della Regione Toscana in favore del Comune di Pescia, nell’ultimo anno, proprio da quando sono stato eletto consigliere regionale:

– 250.000 euro per il rifacimento dello Stadio dei Fiori;
– 111.000 euro per interventi di abbattimento delle barriere architettoniche;
– 315.000 euro per i lavori di adeguamento sismico, recupero facciale, manutenzione straordinaria copertura e pluviali e adeguamento normativo all’edificioche ospita la scuola Primaria e Secondaria di I grado “Libero Andreotti”;
– 66.000 euro per la rotonda di Rocconi;
– 5.000 euro per gli eventi collegati ad Expo 2015;
– 14.175 euro per studi di microzonazione sismica;
– 127.500 euro di cofinanziamento per interventi di messa in sicurezza del dissesto idrogeologico a Vellano.

A questo potrei aggiungere il fatto che la Regione, ente gestore dei finanziamenti europei e nazionali, erogherà al Comune di Pescia 1.226.000€ per la realizzazione della nuova scuola di Calamari e l’ampliamento della scuola di Pesciamorta.
Tutto questo in solo un anno.

Potrei continuare elencando ulteriori interventi di importo minore, ma rischio di annoiare. Morini stia sereno: mentre lui colleziona figuracce, noi collezioniamo azioni concrete, come queste e quelle che arriveranno prossimamente, anche sul mercato dei fiori.
Oltre ad aver cambiato partito rispetto a quello in cui è stato eletto, Morini è un professionista delle chiacchiere, smentite dai fatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *