Progetto Bosco: dalle parole alla concretezza

Ieri sera ho partecipato ad un’altra assemblea dei promotori del progetto Bosco, un’innovativa esperienza di gestione dei nostri boschi portata avanti dal Comune di Piteglio che sto seguendo fin dal suo inizio.
Ieri sera era presente l’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi, che ha molto apprezzato questa idea. Voglio rinnovare i complimenti all’Amministrazione Comunale di Piteglio per aver messo in campo un progetto molto innovativo per recuperare aree forestali di privati a rischio di abbandono, che crea sempre gravi problemi in termini di dissesto idrogeologico. Questo progetto ha un altro merito: coinvolge non solo imprese agricole singoli proprietari che, non agricoltori professionali, si pongono il tema di come mantenere e valorizzare i propri terreni ma spesso non ha forza e strumenti per farlo. Ieri sera è stata formalmente costituita l’associazione promotrice e ciò significa fare il primo passo concreto per costituire un soggetto di coordinamento per una gestione unitaria di queste proprietà e anche per cogliere le grandi opportunità che il Piano di sviluppo rurale della Toscana di qui al 2020 destina alla forestazione, pari a circa 150 mln in varie misure, opportunità che magari un singolo piccolo proprietario non potrebbe cogliere singolarmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *