Defi: un appello alla proprietà in vista del prossimo tavolo in Regione

Quanto emerso dai resoconti dell’incontro con le organizzazioni sindacali di ieri conferma che la proprietà di Defi vuole procedere con forza nei suoi intendimenti, negativi per l’#occupazione e per il mantenimento dell’operatività del presidio produttivo. Chiedo però alla proprietà, visto che proprio per le sue disponibilità l’incontro in Regione non si può svolgere prima del 12 aprile, di non porre in essere fino a quella data atti o azioni che pregiudichino di fatto l’operatività e l’efficacia del tavolo. La Regione è in campo per affrontare la vertenza e le relative problematiche, eguale disponibilità e responsabilità deve esserci da parte della proprietà. È in discussione il futuro di decine di persone che si ritrovano, senza colpa, a lottare per il proprio posto di lavoro. La consapevolezza di questa posta in gioco deve portare tutti ad agire con buon senso e senza forzature.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *