Code alle postazioni Cup e ai front office negli ospedali e nei distretti territoriali

Attivarsi per garantire un servizio di prenotazione delle prestazioni specialistiche e delle visite diagnostiche quanto più efficiente e rapido possibile negli ospedali di Pistoia, Pescia e San Marcello e nei distretti territoriali. Questo è l’obiettivo dell’interrogazione che ho presentato alla Giunta Regionale.

Un intervento che si è reso necessario a causa di disagi e file riscontrati per le prenotazioni alle postazioni Cup e in generale ai front office (Cup, portinerie, accettazioni amministrative) di Pescia, Montecatini e Pistoia.

Una situazione che, come sottolineo nell’interrogazione, sembra causata anche da una momentanea carenza di personale e che potrebbe essere risolta con una riorganizzazione dei servizi finalizzata a rendere tutti gli sportelli progressivamente multifunzionali.

Il Cup – sistema unico di prenotazione – nasce per garantire un servizio ottimale ai cittadini che hanno necessità di prenotare le visite specialistiche in tempi quanto più rapidi, assicurando la piena e trasparente fruibilità delle prestazioni che sono messe a disposizione dal sistema sanitario regionale. È fondamentale, quindi, che le Aziende sanitarie, già molto attente a queste problematiche, assicurino agli utenti un servizio quanto più efficiente possibile.

L’Asl Toscana Centro ha dato importanti segnali al nostro territorio, come dimostrano gli investimenti compiuti recentemente a Pescia e San Marcello e i risultati positivi sul progressivo abbattimento delle liste di attesa per gli interventi chirurgici. Uguale attenzione serve anche su altri aspetti inerenti la qualità del servizio sanitario, come le problematiche che segnalo nell’interrogazione. Sono sicuro che l’Asl darà una risposta fattiva e celere in questo senso, come già avvenuto in passato sugli altri temi che gli abbiamo segnalato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *