Nuova viabilità Collodi: dalla Regione 100mila euro per il progetto

Ho avuto poche ore fa notizia ufficiale dalla Presidenza della Regione dello stanziamento, nel biennio 2018-2019, di 100.000 euro destinati ai Comuni interessati, in primis a quello di Pescia, per la realizzazione del progetto per la nuova viabilità del paese di Collodi. Ringrazio di cuore la Presidenza della Regione e l’assessore alle infrastrutture Ceccarelli che, nonostante questo anno di commissariamento del Comune di Pescia, hanno ascoltato le mie sollecitazioni ad andare comunque avanti.
Dopo quasi venti anni in cui il percorso si era di fatto interrotto, la Regione dimostra di fare sul serio, visto che per ora è l’unico ente ad aver previsto risorse proprie per affrontare un tema prioritario non solo per i residenti di Collodi ma per il futuro del distretto cartario della Pescia di Collodi e per ogni possibile sviluppo turistico. Grazie alle risorse della Regione adesso possiamo fare il primo vero passo per affrontare il problema: definire un progetto che definisca la soluzione migliore ed i relativi costi, senza il quale non sarebbe possibile intercettare fondi a livello nazionale per la realizzazione dell’opera.
Adesso la responsabilità passa ai Comuni, in primis al Comune di Pescia che avrà ovviamente un ruolo centrale nel percorso. Vigilero’ con attenzione affinché queste risorse vengano impiegate nel modo che tutti auspichiamo: per una progettazione effettivamente condivisa con i Comuni di Villa Basilica e Capannori, che non sia protesa su una sola soluzione di attraversamento ma che prenda in esame tutte le possibilità tecniche per affrontare il nodo e soprattutto che sia discussa con la popolazione di Collodi. La vera la priorità per Collodi è la viabilità, con i relativi parcheggi: senza essa un aumento considerevole di turisti, come anche concorda la Fondazione Collodi, porterebbe in poco tempo un paese intero ed distretto produttivo al collasso. Scenari che vedrebbero opporci, come già avvenuto in passato, in tutte le sedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *