Fallimento Papergroup: massima attenzione ai lavoratori

Avevamo espresso fin dall’inizio un forte disaccordo con le scelte aziendali, che hanno portato alla drammatica fine di un’azienda storica del nostro distretto cartario. L’ipotesi di concordato in continuità si è dimostrata debole perché, di fatto, aveva al centro il tema della riduzione dell’occupazione: neanche il licenziamento di oltre 20 lavoratori, seppur avvenuto sulla base di un accordo, è bastato ad evitare l’esito peggiore. Le criticità erano più radicate e strutturali: era perciò inaccettabile far pesare tutto questo sui dipendenti. Avevamo quindi ribadito con forza la necessità di un ripensamento e di un passo indietro, che non è avvenuto e che ha portato a questa conclusione. Il fallimento, adesso, mette in discussione il futuro di tutti gli altri dipendenti rimasti, circa 120. È urgente ora il massimo impegno a tutti i livelli istituzionali per tutelare i lavoratori coinvolti. A loro va tutto il nostro supporto per scongiurare rischi e conseguenze negative di questa situazione. Abbiamo assicurato alle organizzazioni sindacali, appena lo riterranno necessario, la disponibilità della Regione a intraprendere le iniziative più opportune nell’ambito delle competenze che ci spettano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *