Collodi: sulla viabilità rispediti al mittente i blitz del Comune

Sala strapiena e confronto a tratti aspro ieri sera a Collodi. Il fatto che molti cittadini abbiano scoperto solo grazie ad un’iniziativa del Comitato per lo Sviluppo Sostenibile, che ringrazio,di quella variante urbanistica (di cui ho spesso parlato qui su Fb) che il Comune ha portato già nella commissione consiliare competente (senza informarne prima la popolazione), ha amareggiato molti.
Ieri sera si è dimostrato plasticamente che è stato fatto un grave errore, anche perché i Comuni di Villa Basilica e Capannori hanno espresso quanto sono stati coinvolti, cioè zero.
È il momento della responsabilità e del buon senso, vediamo se anche il Comune di Pescia lo comprende. Occorre fare un percorso lineare e partecipato: realizzare lo studio di fattibilità prendendo in esame le varie ipotesi a suo tempo ipotizzate dalla Provincia di Pistoia, definire in quella sede costi e problematiche di ognuna, presentarne gli esiti alla popolazione e dopo compiere le relative varianti urbanistiche, l’opposto di quanto vuole fare il Comune. Per realizzare questo studio di fattibilità la Regione ha previsto un contributo di 100.000 euro al Comune: perché senza un sistema di viabilità e parcheggi non ci sarà quello sviluppo serio, credibile e realistico che tutti vogliamo da sempre ma si creeranno solo ulteriori gravi problematiche. La questione è delicata e va affrontata con responsabilità, senza arroganza e forzature.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *