Le strade di Abetone Cutigliano: noi per la crescita della Montagna

La montagna pistoiese ha a disposizione 27 milioni di euro grazie al Governo Renzi e Gentiloni e alle Regioni Toscana ed Emilia per dodici progetti di sviluppo legati al sistema neve, per la promozione e l’ammodernamento degli impianti, un progetto fortemente voluto da Luca Lotti.
Sono risorse straordinarie, non virtuali, pubbliche e che danno il segno concreto di un’attenzione dello Stato per i territori montani. Adesso occorre lavorare con la massima celerità per compiere gli investimenti previsti, ognuno per la propria parte. La Regione continua a fare la propria: chiediamo a tutti di fare altrettanto non solo a parole ma con i fatti, lasciando stare manovre diversive. È il momento di assumersi le proprie responsabilità.
Ieri sera in un’assemblea pubblica a Cutigliano ho voluto ribadire la nostra posizione. Per la crescita della Montagna.

L’Amministrazione comunale d’altronde aveva presentato domanda alla Regione per ottenere finanziamenti da destinare alla realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria per il ripristino di viabilità in condizioni problematiche, ricevendo 90mila euro. Eppure, nonostante avesse ottenuto anche un sostanzioso incentivo per la fusione, il Comune ha apposto un divieto di transito per i veicoli a due ruote sulla strada comunale che porta alla Doganaccia, percorso fondamentale per il territorio soprattutto dal punto di vista turistico.
Nella risposta all’interrogazione, la Giunta regionale sottolinea come ogni Amministrazione beneficiaria di supporti finanziari per la risoluzione di criticità sulla viabilità comunale abbia individuato in piena autonomia le strade su cui intervenire. La Regione Toscana, comunque, si impegna a monitorare gli interventi realizzati con i propri fondi.
La Giunta ha confermato quando pensavo e dunque non posso che ringraziare l’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli. Rimane aperta una questione a cui non può rispondere che l’Amministrazione comunale: nel corso del 2017 e del 2018 il Comune di Abetone Cutigliano ha ricevuto come incentivo per la fusione un milione di euro dalla Regione e 800mila euro dallo Stato. Riceverà inoltre 900mila euro nei prossimi tre anni. Com’è possibile, quindi, che lasci per mesi strade a servizio di zone turistiche in tali condizioni di abbandono?
La strada verso la Doganaccia ricopre un ruolo importante anche per alcune associazioni economiche del territorio poiché rappresenta un’arteria indispensabile per l’attività di numerose aziende agricole, forestali e agrituristiche della montagna pistoiese. Il Comune di Abetone Cutigliano ha fatto sapere che il divieto sarà revocato la settimana prossima, sostituito da un limite di velocità a 30 chilometri orari per gli altri mezzi a causa della presenza di buche sul manto stradale. Ma quando in questi giorni mi sono recato sul posto per un sopralluogo, l’ho trovata in condizioni pessime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *