Solidarietà per l’autista Copit aggredito

Desidero esprimere la massima solidarietà all’autista del Copit che ieri sera, durante il lavoro, è stato aggredito da un passeggero al quale aveva chiesto di mostrare il biglietto.
È inaccettabile che gli autisti del trasporto pubblico locale siano esposti a rischi del genere: la loro sicurezza, così come quella dei passeggeri, deve sempre essere garantita.
Da anni la Regione Toscana, in accordo con le prefetture – tra cui quella di Firenze nel ruolo di capofila – si è attivata per contrastare tali episodi di violenza su treni e autobus mettendo in campo una task-force dedicata e scegliendo, all’interno della gara unica regionale per il trasporto pubblico, di dotare i nuovi mezzi di moderni sistemi di videosorveglianza e monitoraggio satellitare.
Un augurio di pronta guarigione all’autista aggredito: spero che torni al lavoro il prima possibile e che possa farlo con serenità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *