Anatomia patologica di Pescia centro di riferimento nella diagnostica citologica

Un altro passo avanti per l’Anatomia Patologica di Pescia, su cui negli ultimi anni abbiamo investito molto: da pochi giorni è diventata centro di riferimento nella diagnostica citologica.
Sono già più di 6.000 gli esami che dall’inizio dell’anno ad oggi sono stati analizzati al S.S. Cosma e Damiano provenendo da Empoli, Firenze, Prato e Pistoia che riguardano il sospetto di una patologia oncologica. Alla fine del 2019, si stima, saranno oltre 20.000.
Novità positive anche per gli esami istologici urgenti che, nella maggior parte dei casi, hanno un tempo di refertazione inferiore a dieci giorni, mentre gli esami non urgenti hanno tempi di refertazione inferiori a 30 giorni nel novanta per cento dei casi.
Dall’inizio dell’anno l’attività istologica ha avuto inoltre un dieci per centro circa di incremento.
Questi tempi ci stanno dando ragione del lavoro di riorganizzazione e di incremento degli organici del servizio che avevo chiesto all’Asl anni fa.
Continuiamo a lavorare in questa direzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *