Sanità zone montane e ospedale San Marcello, approvata mozione unitaria in Regione

Istituzione di un osservatorio “Sanità nelle aree interne e insulari”, riconoscimento di area particolarmente disagiata, investimenti necessari e relativa tempistica per conformarsi agli indirizzi delineati nel Progetto pilota approvato dalla Conferenza unificata Sato-Regioni 2015.
Questi gli impegni affidati alla giunta regionale da una mozione in merito alle politiche regionali in materia socio sanitaria per le popolazioni residenti nelle isole minori e nelle aree interne e montane approvata oggi in Commissione Sanità all’unanimità, dopo un lungo lavoro di sintesi tra le varie proposte, tra cui quella dei consigliere Pd, primo firmatario il presidente Stefano Scaramelli insieme a me e a Massimo Baldi.
Importante è stato condividere unitariamente alcuni punti che avranno ricadute significative sul futuro della sanità nelle zone montane ed in particolare per l’ospedale Pacini di San Marcello Pistoiese. È stata ribadita la validità della nostra impostazione: per arrivare nel medio termine al modello del 9.2.2 del Decreto Balduzzi il percorso passa dagli standard definiti dal Progetto Pilota approvato dalla Conferenza Stato Regioni il 30 luglio 2015. Ad oggi, come ricorda infatti il testo approvato, per l’ospedale Pacini sono applicabili nell’immediato gli standard del Progetto Pilota delineato dalla Conferenza Stato Regioni nel luglio 2015 per ragioni di dotazioni strutturali ed infatti la proposta della giunta regionale formulata ai Comuni è coerente con questo principio. Ricordo, infine, che nel dicembre 2018, la giunta regionale ha sottoscritto un protocollo di intesa con il Comune di San Marcello Piteglio che punta al recupero dell’ex complesso Santa Caterina, “polmone” essenziale e imprescindibile per la crescita ulteriore del Pacini nella direzione auspicata dalla mozione. Sono soddisfatto di questo risultato, riconosciuto anche dai consiglieri dell’opposizione.
Oggi si aggiunge un altro ulteriore tassello in favore della nostra montagna pistoiese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *