Liste di attesa, un’interrogazione alla giunta regionale

Ho presentato un’interrogazione alla giunta regionale perché la quesitone della gestione dei tempi di attesa per le prestazioni del servizio sanitario pubblico rappresentano uno dei temi maggiormente sentiti dai cittadini, come risulta dalle numerose segnalazioni rivolte al sottoscritto e al sistema sanitario regionale.
In provincia di Pistoia si registrano da tempo segnalazioni di disagi rispetto al governo di tale fenomeno, in particolare per quanto attiene alle prestazioni relative a chirurgia vascolare, diabetologia, gastroenterologia, nefrologia, oculistica, urologia, endocrinologia. Sono sicuramente positive le notizie diffuse dall’Asl sulla riduzione delle liste rispetto alla chirurgia generale e proprio per questo chiedo all’Asl uno sforzo analogo per le discipline cliniche che ricordavo, sulle quali il nostro territorio ha una particolare sofferenza e sulle quali occorre un intervento deciso.
La Provincia di Pistoia ha un territorio molto articolato, con la presenza di varie arie montane, e dunque questo comporta la necessità di assicurare un livello di servizi che eviti spostamenti inappropriati e non motivati da effettive necessità cliniche.
Nel testo dell’interrogaizone chiedo all’Asl la definizione di un piano straordinario per la riduzione delle liste di attesa per la provincia di Pistoia e, più nello specifico, quali iniziative specifiche siano previste per migliorare le prestazioni del Servizio Sanitario Regionale nella provincia di Pistoia per quanto concerne il governo delle liste di attesa e se, contestualmente, è prevista una nuova dotazione di personale medico e infermieristico rispetto alla pianta organica attuale al fine di rafforzare determinate specializzazioni e, soprattutto, quali siano le tempistiche per la realizzaizone degli interventi sopra citati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *