Porrettana, Niccolai (Pd) replica a La Pietra e Cipriani: “Attacco pretestuoso: la Regione è intervenuta con 70mila euro per le imprese, le competenze sulla viabilità sono dello Stato”

FIRENZE 02.09.2019 – «La Regione Toscana, pur non avendo alcun tipo di competenza e di responsabilità in questa vicenda, non solo si é attivata con Anas, anche su sollecitazione del Sindaco di Sambuca Pistoiese, tramite dell’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli (che ringrazio ancora una volta per il pronto interessamento) per chiedere un intervento immediato per il ripristino della viabilità ma ha stanziato 70mila euro per sostenere le imprese danneggiate con un apposito provvedimento legislativo. L’attacco alla Regione e al Comune quindi é totalmente pretestuoso e fuori luogo. La Pietra e Cipriani hanno dunque sbagliato indirizzo: vadano a chiedere ai loro stretti alleati della Lega, che sono stati al governo per tutto questo tempo, quanto hanno fatto in questi 6 mesi per affrontare la problematica della Porrettana, che è una strada statale, oppure chiedano loro come hanno concretamente supportato le aziende danneggiate dall’interruzione della strada nei Comuni di Pistoia e di Sambuca Pistoiese. Fa sorridere che venga proprio tirato in ballo l’unico ente (la Regione) che ad oggi, pur non avendone né responsabilità né competenze, ha investito parte del suo bilancio per ridurre i gravi disagi che ha causato questa situazione alle attività economiche del territorio. Si possono dare lezioni agli altri solo quando si è fatta la propria parte: visto l’idillio tra Fratelli d’Italia e la Lega c’è da immaginarsi che non sarebbe stato difficile in questi tanti mesi che ci separano dalla data della frana (2 febbraio 2019) fare qualcosa di concreto come ha fatto la Regione Toscana con una sua legge.” 

Così Marco Niccolai, consigliere regionale del Pd, replica al senatore Patrizio La Pietra e al consigliere Francesco Cipriani sui presunti “silenzi” dalla Regione circa la situazione della SS 64 Porrettana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *