TPL E COPIT: PER IL CENTRODESTRA IL TEMA SONO LE POLTRONE

Il grande clamore alzato dal centrodestra pistoiese sul TPL toscano non può che avere un significato: a #Tomasi e la sua maggioranza non interessa il servizio, ma le poltrone che hanno occupato.

Dopo una sentenza del Consiglio di Stato che conferma la correttezza della gara regionale, il loro vero problema è la liquidazione della presidenza di Copit che, con il gestore unico, verrà meno.

Quello che non dicono è che la gara assicura il mantenimento del personale e va verso una gestione finalmente definitiva del servizio per i cittadini, infatti con la gara regionale avremo 11 anni di assulta garanzia.

Noi continueremo a seguire la situazione,
se l’amministrazione comunale di Pistoia mettesse in essere comportamenti meramente dilatori e pretestuosi che causassero danni all’utenza ed ai lavoratori se ne assumerà la responsabilità.

La Regione assicurerà la garanzia del servizio ai cittadini e dell’occupazione, non certo la garanzia dei posti di comando espressione del Comune di Pistoia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *