INTERNET E BANDA ULTRALARGA: IL DECRETO “CURA ITALIA” E LA REGIONE SBLOCCANO GLI INTERVENTI IN CINQUE COMUNI DELLA PROVINCIA

In questa difficile emergenza, in cui molti lavoratori sono costretti a lavorare da remoto nelle loro case, la possibilità di usufruire di connessioni internet ultraveloci è di vitale importanza. In molti comuni, paesi, e borghi della nostra Regione però, fino ad ora, non era possibile. I servizi di banda ultralarga in determinate zone, infatti, erano bloccati a causa di un contenzioso fra Stato e Tim.

Grazie al nuovo Decreto “Cura Italia”, e alle forti pressioni della Regione Toscana, la situazione si è finalmente risolta: entro aprile verranno attivati 398 armadi a banda ultra larga (fino a 100mb/s) in tutta la Regione, coprendo i servizi in 78 comuni, fra cui cinque della nostra provincia.

Si tratta dei comuni di Massa e Cozzile, Monsummano Terme, Quarrata, Sambuca Pistoiese, e San Marcello Piteglio (dove il via libera allo sblocco era già stato dato, ma il servizio ancora non era ultimato).

Un’ottima notizia, quindi, che consente a molti più cittadini di godere di una connessione veloce a casa, fino a 100 megabit al secondo. Avanti così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *