ANTICIPO DI CASSA INTEGRAZIONE, COME SI RICHIEDE?

👉🏻La Regione Toscana ha siglato un accordo con gli istituti di credito, le organizzazioni sindacali e le associazioni di categoria per anticipare la cassa integrazione. L’accordo vale per Cigo, Fis, Cig in deroga e Cisoa (quest’ultima è la cassa integrazione per gli operai del settore agricolo).
👷‍♂️I lavoratori dipendenti di imprese in crisi possono quindi vedersi anticipare dalle banche, se l’azienda non può farlo, la cassa integrazione fino a 1400 euro a tasso zero, anziché attendere l’erogazione dall’Inps.
✅Per procedere basta che l’azienda abbia presentato domanda per l’integrazione salariale con pagamento diretto da parte di Inps, dopodiché la richiesta del lavoratore potrà avvenire immediatamente.
📌Il lavoratore, quindi, deve allegare la richiesta alla banca la dichiarazione dell’azienda, con indicazione dell’importo della quota di integrazione salariale spettante in modo che questa possa calcolare l’anticipo dovuto.
➡️L’istituto procederà all’erogazione dell’anticipo senza dover aspettare l’emanazione dei provvedimenti di autorizzazione del trattamento delle Cig. I lavoratori in cassa integrazione, anche parziale, potranno così avere un’entrata mensile certa.
📍Sono stati molti gli istituti di credito che hanno aderito all’accordo, in questi articoli potrete trovare i dettagli: https://bit.ly/2Wupx7O https://bit.ly/2W8N0fQ
⚠️Nel caso in cui si dovessero trovare delle difficoltà nella richiesta, vi invito a scrivermi in privato.
🔹️Credo sia importante per i lavoratori in difficoltà, superare con tutti gli strumenti possibili questa fase.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *