CENTRI ESTIVI: LA REGIONE STANZIA FONDI INTEGRATIVI PER I COMUNI PER LA LORO REALIZZAZIONE.

➡️Come annunciato la scorsa settimana, la Giunta Regionale ha voluto dare un segnale importante per la socialità nell’infanzia e nell’adolescenza durante l’emergenza sanitaria, e ha appena approvato uno stanziamento di contributi straordinari (che vanno ad aumentare gli ordinari stanziamenti annuali della Regione per i Comuni su queste politiche) finalizzati alla realizzazione di centri estivi nei comuni toscani, per una somma complessiva di 2 mln per l’intero territorio regionale.
📌Si tratta di una misura integrativa, pensata per questo specifico settore ancora prima degli interventi annunciati ieri sera dal Presidente Conte, e parametrata in base al numero di bambini dei vari Comuni nella fascia di età che va dai 3 ai 14 anni.
✔I Comuni che volessero attivare queste attività potranno dunque utilizzare le suddette risorse per strutturare e realizzare esperienze educative e sociali pensate per i ragazzi, nei mesi estivi del 2020 (entro il 15 settembre). Questi progetti dovranno essere di tipo non residenziale. I centri estivi, i campi solari, o le attività a carattere ludico e ricreativo dovranno nei locali scolastici o in altri spazi e da prevedere nel contesto della programmazione integrata territoriale. Anche rivolgendosi, tramite accordi, con enti del terzo settore che svolgono attività sportive, culturali e ricreative.
🔵Ovviamente, queste attività sono condizionate ai nuovi provvedimenti governativi che consentano lo svolgimento in sicurezza dal punto di vista sanitario di queste attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *