NO AI LICENZIAMENTI, COMPORTAMENTO AZIENDA SCORRETTO E INACCETTABILE

NO AI LICENZIAMENTI, COMPORTAMENTO AZIENDA SCORRETTO E INACCETTABILE

Pistoia, Vertenza Nove Alpi
No ai licenziamenti, comportamento azienda scorretto e inaccettabile

Ho partecipato a vari tavoli di confronto in Regione sulla situazione della Nove Alpi quando, a giugno, fummo contattati dalle organizzazioni sindacali giustamente preoccupate delle comunicazioni che pervenivano dall’azienda. Dopo 5 mesi la proprietà ancora non ha chiarito quali sono le prospettive dell’azienda ma ha comunque deciso di procedere a 17 licenziamenti.
L’azienda non si è neanche presentata ieri al tavolo convocato dalla Regione per affrontare la situazione a seguito dell’apertura della procedura di licenziamento. Si tratta di un comportamento scorretto e inaccettabile: la proprietà ha il dovere della chiarezza sulla situazione dell’azienda e sulle sue reali prospettive.

La Nove Alpi deve chiarire lo deve ai lavoratori e alle Istituzioni che, per senso di responsabilità e visto che veniva periodicamente ripetuto che c’erano valutazioni aziendali in corso, hanno scelto di avere un atteggiamento responsabile per tutti questi mesi. Per tutta risposta sono arrivati 17 licenziamenti senza nessuna chiarezza sul futuro di un’impresa che conta 90 dipendenti. Chiedo dunque alla proprietà di ritirare subito la procedura di licenziamenti collettivi così da poter svolgere il confronto nelle sedi deputate in modo efficace. La Regione continuerà a seguire la situazione con attenzione come avvenuto in questi mesi e alla proprietà chiediamo uguale lealtà e responsabilità.

Condividi questo post