TERME DI MONTECATINI: IL 31 MARZO NON È L’ULTIMA CHANCE PER IL PIANO DI RISTRUTTURAZIONE

TERME DI MONTECATINI: IL 31 MARZO NON È L’ULTIMA CHANCE PER IL PIANO DI RISTRUTTURAZIONE

La stampa locale stamani riporta correttamente il testo del mio emendamento al Defr che ho presentato a dicembre 2019 rispetto alla società Terme di Montecatini: è previsto che in mancanza di approvazione del piano di ristrutturazione entro il 31 marzo, si dettino gli indirizzi per lo scioglimento e la messa in liquidazione della società, ma SOLO entro il 31 maggio.

Essendo, dal punto di vista giuridico, il termine “ordinatorio” e non “perentorio” ci sarà qualche altro giorno in più, vista anche l’emergenza che stiamo vivendo, per l’approvazione del piano previsto per il 31 marzo, così da consentire all’assemblea dei soci di riunirsi, analizzare il piano, ed approvarlo.
Non ci sono dunque i “giorni contati” come qualcuno temeva, così è stato utile precisarlo.

Condividi questo post