LA REGIONE RISPONDE ALLE NECESSITÁ DEI LAVORATORI HITACHI: PRONTO UN PIANO DI SCREENING A TAPPETO

LA REGIONE RISPONDE ALLE NECESSITÁ DEI LAVORATORI HITACHI: PRONTO UN PIANO DI SCREENING A TAPPETO

La Regione Toscana ha espresso già da giorni la volontà di mandare avanti un programma di screening a tappeto, con test sierologici, su tutti i lavoratori delle attività che sono rimaste aperte, e di quelle che riapriranno. Non solo dei servizi essenziali, quindi.

La Regione sta definendo le modalità di questo screening e gli altri interventi necessari dal punto di vista anticontagio in rapporto ai luoghi di lavoro con le organizzazioni sindacali, e con le categorie economiche. Questo lavoro dovrebbe concludersi entro questa settimana.

In questo scenario, quindi la situazione di Hitachi, e delle necessità che sono state poste dai dipendenti anche in queste ore, trovano un’adeguata risposta da parte della Regione con uno screening sierologico su tutti questi lavoratori, così come per tutta una serie di categorie di lavoratori: quelli della prima ordinanza come forze dell’ordine e vigili del fuoco, poi i dipendenti di altri servizi pubblici essenziali (i postali, le polizie municipali ad esempio) ed altre categorie di aggiungeranno nei prossimi giorni. Il lavoro è in corso.

È una risposta concreta che va incontro alle domande di tanti lavoratori, come in questo caso i dipendenti Hitachi, e alla tutela della salute pubblica.

Condividi questo post