CORONAVIRUS: NUOVO DPCM DEL PRESIDENTE CONTE. ECCO LE NOVITÀ.

CORONAVIRUS: NUOVO DPCM DEL PRESIDENTE CONTE. ECCO LE NOVITÀ.

Il Presidente Conte ha firmato il nuovo DPCM con misure più restrittive. Ecco le novità.

CHIUSURA ALLE ORE 18.00 PER BAR E RISTORANTI. Le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00 con consumazione al tavolo consentita con consumo al tavolo per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi. Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 24,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

STOP AI CONCORSI. Viene sospeso lo svolgimento delle procedure concorsuali pubbliche e private e di quelle di abilitazione all’esercizio delle professioni, ad esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata esclusivamente su basi curriculari o in maniera telematica.

STOP A PALESTRE E PISCINE. Sono sospese le attività di palestre, piscine, impianti nei comprensori sciistici, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi.

STOP A SALE GIOCHI, SCOMMESSE, BINGO E CASINÒ. Sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, e sale bingo e casinò.

STOP A PARCHI DIVERTIMENTO E TEMATICI. Sono sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento.È consentito l’accesso di bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all’aria aperta, con l’ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza.

STOP A CINEMA, TEATRO, CONCERTI. Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto.

STOP A FESTE. Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose.

OBBLIGO PER ESERCIZI COMMERCIALI. È fatto obbligo nei locali pubblici e aperti al pubblico, nonché in tutti gli esercizi commerciali di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo, sulla base dei protocolli e delle linee guida vigenti.

DIDATTICA A DISTANZA AL 75% ALLE SUPERIORI. L’attività didattica ed educativa per il primo ciclo di istruzione – materna, elementari e medie e per i servizi educativi dell’infanzia continuerà a svolgersi in presenza. Le scuole superiori adottano una Dad per il 75% per delle attività e un 25% in presenza su tutto il territorio nazionale, uniformando di fatto le ordinanze regionali.

ORARIO DIFFERENZIATO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Le pubbliche amministrazione dispongono una differenziazione dell’orario di ingresso del personale, fatto salvo il personale sanitario e socio sanitario, nonché quello impegnato in attività connessa all’emergenza o in servizi pubblici essenziali. È raccomandata la differenziazione dell’orario di ingresso del personale anche da parte dei datori di lavoro privati. È fortemente raccomandato l’utilizzo della modalità di lavoro agile da parte dei datori di lavoro privati.

È fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune.

Il presente DPCM sarà in vigore da domani 26 ottobre fino al 24 novembre.

Il testo del DPCM e i relativi allegati sono consultabili qui https://bit.ly/2J45hqC

Condividi questo post