CINGHIALI INVESTITI A PISTOIA: LA REGIONE TOSCANA HA CHIESTO AD ANAS DI INSTALLARE BARRIERE SULLA TANGENZIALE.

CINGHIALI INVESTITI A PISTOIA: LA REGIONE TOSCANA HA CHIESTO AD ANAS DI INSTALLARE BARRIERE SULLA TANGENZIALE.

In molti, me compreso, sono stati colpiti dall’investimento di vari cinghiali sulla superstrada di Pistoia, un tratto molto transitato, ovviamente anche dal sottoscritto.

Dopo aver letto alcune prese di posizione politiche penso che occorra chiarire un po’ di cose.Per quanto riguarda l’attività venatoria, per le Regioni in “zona rossa” le indicazioni del Governo indicano una totale impossibilità di svolgimento di questa attività. Un limite non derogabile dalle Regioni, secondo le verifiche legali che abbiamo fatto.

Vista la situazione epidemiologica che sta ritornando ad essere più tranquillizzante, stiamo lavorando per farci trovare pronti al momento dell’allentamento delle misure restrittive. Ho posto più volte la questione alla Presidenza della Regione perchè il blocco dell’attività venatoria nel “cuore” della stagione in cui operano le squadre rischia di creare un grave danno alle colture e ai nostri agricoltori.

Per questo dobbiamo verificare le modalità, nell’attuale quadro giuridico, che consentano lo svolgimento di questa attività.

Per quanto riguarda l’episodio accaduto nella tangenziale, dobbiamo essere però consapevoli che solo indirettamente può essere risolto dall’attività venatoria: la tangenziale attraversa infatti zone abitate oltre che zone agricole ma comunque in prossimità di abitazioni.

Ecco perchè l’ufficio agricoltura della Regione, già nell’ottobre 2019, aveva chiesto ad ANAS, gestore della tangenziale, di mettere una rete di protezione almeno dalla zona dell’ uscita Pistoia Centro fino al casello autostradale, così da impedire l’accesso di ungulati o altri animali alla carreggiata della tangenziale. Ho chiesto ai nostri funzionari di reiterare nuovamente questa richiesta perchè, quanto avvenuto l’altra sera, è un fatto molto preoccupante per la sicurezza della circolazione. Ovviamente questi episodi sono aggravati dalla presenza di aree incolte con vegetazione infestante nelle aree limitrofe ai centri abitati ed alle grandi vie di comunicazione: rispetto a questo sarebbe importante che il Comune di Pistoia intervenisse facendo una ricognizione di queste aree intimando nel caso ai proprietari di intervenire.

Come componente della commissione agricoltura del Consiglio Regionale continuerò a seguire questi temi con attenzione.

Condividi questo post