COVID-19: NUOVA ORDINANZA DEL PRESIDENTE GIANI SUGLI SPOSTAMENTI IN ZONA ROSSA.

COVID-19: NUOVA ORDINANZA DEL PRESIDENTE GIANI SUGLI SPOSTAMENTI IN ZONA ROSSA.

Il Presidente Giani ha firmato la nuova ordinanza con la quale da disposizioni sugli spostamenti all’interno della c.d. zona rossa. Ecco le novità.

CONSENTITA ATTIVITÀ DI TOELETTATURA ANIMALI. É consentito lo svolgimento dell’attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali da compagnia, nel rispetto delle disposizioni di prevenzione e tutela collettiva, previa prenotazione del servizio e garantendo idonee misure di sicurezza anche per quanto attiene la consegna e il ritiro dell’animale.

SPOSTAMENTI VERSO SECONDE CASE. É consentito raggiungere seconde case, camper o roulotte, imbarcazioni di proprietà in stato di messa a terra e presso il relativo porto e altri manufatti per lo svolgimento delle attività di manutenzione e riparazione. Lo spostamento potrà essere esclusivamente individuale e limitato all’ambito del territorio regionale con obbligo di rientro in giornata presso l’abitazione abituale.

SPOSTAMENTI VERSO COMUNI LIMITROFI PER CONVENIENZA ECONOMICA. É consentito spostarsi in un comune limitrofo a quello di residenza, domicilio o abitazione qualora il proprio comune non disponga di punti vendita dei prodotti necessari alle proprie esigenze oppure quando nel comune limitrofo siano presenti punti vendita che garantiscano una maggiore convenienza economica rispetto a tali prodotti.

SPOSTAMENTI PER GENITORI SEPARATI IN VISITA AI FIGLI. É consentito andare a trovare anche in Comuni di aree differenti figli presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario per condurli presso di sé. Tali spostamenti dovranno in ogni caso avvenire scegliendo il tragitto più breve e nel rispetto di tutte le prescrizioni di tipo sanitario, nonché secondo le modalità previste dal giudice con i provvedimenti di separazione o divorzio o, in assenza di tali provvedimenti, secondo quanto concordato tra i genitori.

SPOSTAMENTI PER OLIVE, FRANTOI, ECC. La cura dei terreni per autoproduzione, anche personale e non commerciale, integra il presupposto delle esigenze lavorative. Pertanto é ammesso lo spostamento verso il terreno coltivato per autoconsumo effettuate direttamente o tramite componenti del nucleo familiare, da intendersi come conviventi, o parenti o affini entro il secondo grado, a condizione che il soggetto interessato attesti, il possesso di tale superficie agricola produttiva o comunque la disponibilità e che essa sia effettivamente adibita ai predetti fini, indicando il percorso più breve per il raggiungimento del sito.

RACCOLTA TARTUFI. Sono consentiti gli spostamenti, anche al di fuori del comune di residenza, domicilio o abitazione, esclusivamente nel caso di raccolta dei tartufi svolta a titolo professionale da coloro che: a) sono in possesso del tesserino di raccoglitore ai sensi dell’articolo 11 della l.r. 50/1995; b) sono in regola con il pagamento della tassa regionale; c) sono titolari di RIVA specifica o del versamento dell’F24 per sostituto di imposta entro i 7.000 euro.

RACCOLTA FUNGHI. Sono consentiti gli spostamenti, anche al di fuori del comune di residenza, domicilio o abitazione, esclusivamente nel caso di raccolta funghi svolta a titolo professionale dagli imprenditori agricoli e dai soci di cooperative agricolo-forestali ai sensi dell’articolo 4 della l.r. 16/1999.

ATTIVITÀ DI PESCA SOLO IN FORMA PROFESSIONALE. Gli spostamenti, anche al di fuori del comune di residenza, domicilio o abitazione, sono consentiti esclusivamente nel caso di pesca professionale.

ANIMALI ALLEVATI. Lo spostamento per accudire gli animali allevati costituisce situazione di necessità collegata al benessere dell’animale e quindi è consentito lo spostamento dal comune di residenza, domicilio o abitazione limitatamente allo svolgimento di tale attività.

L‘Ordinanza entra in vigore da oggi fino alla fine della c.d. zona rossa.

Il testo dell’ordinanza é consultabile qui https://bit.ly/3mk5fK2

Condividi questo post