COVID-19: SERIO RISCHIO CHE LA TOSCANA PASSI IN ZONA ARANCIONE

COVID-19: SERIO RISCHIO CHE LA TOSCANA PASSI IN ZONA ARANCIONE

Lo ha detto con chiarezza stamani in Consiglio Regionale il Presidente Giani: guardando i risultati dei contagi degli ultimi giorni, non si può non notare una crescita graduale dei contagi con relativo aumento dell’indice RT relativo ai contagi, che potrebbe portare nei prossimi giorni la Toscana all’interno della zona arancione.

Il ritorno all’interno della zona arancione farebbe scattare ulteriori misure restrittive come la chiusura al pubblico dei bar e dei ristoranti anche a pranzo, fatta eccezione per l’asporto e la consegna a domicilio, la chiusura dei musei e il divieto di uscita dal territorio comunale se non strettamente necessario e tornerà l’autocertificazione per gli spostamenti all’esterno del territorio del proprio comune.

Molti esercenti mi hanno contattato per sapere se, qualora la Toscana andasse in zona arancione, il passaggio avvenisse domenica 14 o lunedì 15. Come ha ribadito in aula il Presidente Giani ad ora non ci sono certezze sulla eventuale data. Come abbiamo visto già varie volte, la cabina di regia si riunisce il venerdì, il sabato vengono firmate le ordinanze ministeriali che entrano in vigore la domenica. Questa è una prassi, non una procedura definita: il Presidente Giani ha annunciato che, qualora fosse deciso il passaggio in zona arancione, chiederà al Governo di renderlo efficace da lunedì 15 anziché da domenica come accade solitamente però, non essendo anche questa scelta nella disponibilità della Regione ma del Ministero della Salute, non può certo dare una garanzia in questo senso.

Non appena ci saranno notizie ufficiali in merito, ve ne darò comunicazione come sempre!

Condividi questo post