COMMISSARIATO DI PESCIA SENZA DIRIGENTE DA QUASI UN ANNO: LA PREFETTURA SEGUE DA VICINO LA VICENDA.

COMMISSARIATO DI PESCIA SENZA DIRIGENTE DA QUASI UN ANNO: LA PREFETTURA SEGUE DA VICINO LA VICENDA.

Da fine agosto 2021 il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Pescia, competente su tutta la Valdinievole ovest, non ha più il dirigente che guida l’ufficio, a seguito della promozione della dr.ssa Gesmundo.

È ormai passato un anno e questa assenza è sempre più insostenibile, costringendo tra l’altro il dirigente del Commissariato di Montecatini a coprire entrambi i Commissariati: questi mesi hanno dimostrato, purtroppo, che la zona di Pescia ha bisogno di una presenza dello Stato a pieni ranghi, visto che le notizie emerse in questi mesi rispetto alla commissione di reati contro la Pubblica Amministrazione hanno destato particolare preoccupazione e allarme sociale tra i cittadini.

Il contrasto ad una cultura di illegalità e di disprezzo delle regole passa anche, ma non solo, dall’attività di prevenzione e repressione dei reati svolta dalle forze di polizia. Per questo, nei giorni scorsi, ho contattato la Prefettura di Pistoia esprimendogli tutta la mia preoccupazione per il perdurare della vacanza della dirigenza del Commissariato di Pescia ormai da un anno.

Voglio ringraziare Prefettura per avermi assicurato che sta seguendo molto da vicino la situazione: mi auguro che quanto prima l’azione della Prefettura possa raggiungere i risultati che tutti ci auguriamo nell’interesse dei cittadini e dell’efficacia del lavoro delle forze di polizia. Grazie alle donne e agli uomini che garantiscono ogni giorno la sicurezza e la legalità sul nostro territorio.

Condividi questo post