Lavoro

In Evidenza

Lavoro Pistoia

NO AI LICENZIAMENTI, COMPORTAMENTO AZIENDA SCORRETTO E INACCETTABILE

Pistoia, Vertenza Nove Alpi No ai licenziamenti, comportamento azienda scorretto e inaccettabile Ho partecipato a vari tavoli di confronto in Regione sulla situazione della Nove Alpi quando, a giugno, fummo contattati dalle organizzazioni sindacali giustamente preoccupate delle comunicazioni che pervenivano dall'azienda. Dopo 5 mesi la proprietà ancora non ha chiarito quali sono le prospettive dell'azienda ma ha comunque deciso di procedere a 17 licenziamenti. L'azienda non si è neanche presentata ieri al tavolo convocato dalla Regione per affrontare la situazione a seguito dell'apertura della procedura di licenziamento. Si tratta di un comportamento...

Lavoro Pistoia

Nove Alpi di Pistoia, la Regione segue con attenzione la situazione

Da alcuni giorni, in raccordo con i sindacati, sto seguendo la situazione della NOVE ALPI SrL di Ponte alla Pergola a Pistoia che produce alimenti gluten free. L'azienda, che conta circa 90 dipendenti e due stabilimenti, nei giorni scorsi ha avviato la procedura di cassa integrazione per un periodo di un mese circa. Dopo la richiesta, avanzata dai sindacati, di aprire un tavolo di confronto in Regione, ho già avuto un contatto con il consigliere del Presidente Rossi Gianfranco Simoncini per l'attivazione immediata del tavolo richiesto. Ancora una volta, ci troviamo di...

La regione e il territorio Lavoro

Fallimento Papergroup: massima attenzione ai lavoratori

Avevamo espresso fin dall’inizio un forte disaccordo con le scelte aziendali, che hanno portato alla drammatica fine di un’azienda storica del nostro distretto cartario. L’ipotesi di concordato in continuità si è dimostrata debole perché, di fatto, aveva al centro il tema della riduzione dell’occupazione: neanche il licenziamento di oltre 20 lavoratori, seppur avvenuto sulla base di un accordo, è bastato ad evitare l’esito peggiore. Le criticità erano più radicate e strutturali: era perciò inaccettabile far pesare tutto questo sui dipendenti. Avevamo quindi ribadito con forza la necessità di un...

La regione e il territorio Lavoro Pistoia

Defi-Pratesi: si è tenuto il primo tavolo in Regione

Si è svolto questa mattina in Regione, sotto il coordinamento di Gianfranco Simoncini che ringrazio per l'attenzione che sta dando a questa importante questione, il primo incontro sulla vertenza Defi ex Pratesi di Casalguidi. Stamani erano presenti i rappresentanti dei lavoratori e le organizzazioni sindacali, assieme all'Amministrazione Comunale di Serravalle. Un incontro utile a capire lo stato della situazione e cosa l'ha determinata. Adesso la Regione convocherà la proprietà per un confronto che sia utile a salvaguardare la capacità produttiva dell'azienda e le maestranze, senza la cui professionalità il...

Defi Casalguidi: la Regione attiva per salvaguardare i lavoratori

Questa mattina le organizzazioni sindacali hanno formalizzato alla Regione la richiesta dell'attivazione del tavolo regionale per la vertenza. Ho appena parlato con Gianfranco Simoncini, consigliere del presidente Rossi, che mi ha anticipato che la prossima settimana sarà attivato il tavolo di confronto in Regione. Dal momento che le organizzazioni sindacali hanno fatto questa richiesta, la Regione si è subito attivata: la salvaguardia di questo presidio produttivo di eccellenza ed i lavoratori e le lavoratrici meritano il massimo impegno delle istituzioni. La Regione farà la sua parte, fino in fondo.

Defi: al lavoro per salvaguardare i lavoratori e le lavoratrici

Anche come componente della commissione regionale che si occupa di #lavoro e attività produttive, sto seguendo molto da vicino la crisi dell’azienda Defi di Casalguidi. Oltre ad esprimere la mia vicinanza ai lavoratori, ho rappresentato alle organizzazioni sindacali la disponibilità, qualora le trattative in corso non avessero buon esito, a farmi carico della richiesta di attivazione del tavolo di confronto a livello regionale tra la proprietà dell’azienda, i sindacati e le istituzioni locali. Occorre fare il possibile per tutelare il marchio ma soprattutto la capacità produttiva: le competenze delle...

Servizio Civile: un nuovo bando per 974 giovani

Uscito un nuovo bando per il servizio civile regionale: 974 giovani potranno svolgere questa importante esperienza formativa per 8 mesi, anche per progetti sul nostro territorio. C'è tempo fino al 2 marzo per presentare la domanda. Per ricevere informazioni clicca su questo link, altrimenti è possibile contattare: Regione Toscana - Direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale - Settore Welfare e sport Tel: 0554384208 - 0554384632 - 0554383383 - 0554384633 – 0554385147 E-mail: serviziocivile@regione.toscana.it Ufficio Giovanisì - Regione Toscana Numero verde: 800098719 E-mail: info@giovanisi.it

Giovani: il nuovo bando per il contributo affitti

E’ uscito il nuovo bando della Regione Toscana per il sostegno ai giovani tra i 18 e 34 anni che vogliono rendersi indipendenti, andando a vivere da soli. Un impegno concreto che negli anni scorsi ha permesso a oltre 5mila giovani di scommettere sulla propria autonomia. Di seguito il Comunicato stampa con tutti i link e le info utili: Il bando, sottolineano il presidente della Regione e l'assessore alla casa, conferma l'impegno della Toscana verso le nuove generazioni anche nella parte che riguarda l'autonomia abitativa dei giovani, individuando le risorse per...

Benzinai ex Esso: approvata la Mozione, noi al fianco dei lavoratori

Oggi abbiamo approvato la mozione di cui sono primo firmatario che riguarda la vertenza dei distributori a marchio Esso ceduti a Petrolifera Adriatica. Una questione che abbiamo seguito a stretto contatto con la categoria e con il supporto dell'assessore regionale Stefano Ciuoffo. È in discussione il futuro di 135 imprese toscane, con una media di 4 dipendenti l'una: noi siamo al fianco di chi lavora. Questo il Comunicato stampa ufficiale del Gruppo PD. Ne parlo anche in questo video su Facebook.

Giovani: via al bando per il Servizio Civile Regionale

La Regione Toscana, grazie al Fondo Sociale Europeo, ha dato il via al nuovo bando per il Servizio Civile regionale che interesserà ben 2.129 giovani. Fino al 16 dicembre 2016 è possibile presentare domanda solo online, su questo sito le informazioni: https://servizi.toscana.it/sis/DASC/#/elencoProgetti. Il Progetto riguarda ragazzi di età compresa fra i 18 e 29 anni (compiuti) e che sono inoccupati, inattivi o disoccupati, all’interno del progetto GiovaniSì: un’opportunità importante per una Regione che investe sui propri giovan

Balducci e sviluppo del territorio: l’impegno continua

Ieri sera il circolo PD di Pieve a Nievole ha organizzato una importante serata sullo sviluppo del nostro territorio: erano presenti i lavoratori Balducci, ci siamo confrontati. I lavoratori e le organizzazioni sindacali chiedono che l'impegno continui con forza: continuare ad essere accanto a loro anche in questo momento, in cui la sfida diventa la ricollocazione lavorativa. Il consigliere del Presidente Rossi per il lavoro Gianfranco Simoncini ha ricordato i nuovi strumenti che la Regione sta mettendo in campo per favorire il reinserimento professionale. L'amarezza è grande perché, come è...

Balducci: i comportamenti inaccettabili della proprietà

Alla Balducci ed ai suoi lavoratori la prima cosa che è mancata, oltre che al lavoro, è la chiarezza da parte della proprietà. Il 16 dicembre 2015 è stato sottoscritto un accordo con le organizzazioni sindacali che prevedeva mobilità su base volontaria per cinque dipendenti entro gennaio 2016 e, dal 1 febbraio 2017, la cassa integrazione fino al 31 gennaio 2017. Tra l’altro la richiesta di cassa integrazione prevedeva un piano di rilancio aziendale. Solo quattro mesi dopo la decisione, improvvisa, di chiudere l’attività e di attivare la mobilità...

Il primo maggio dei lavoratori, con il pensiero alla Balducci

Questa mattina a Pistoia per il corteo del Primo Maggio. La festa dei lavoratori e di chi lotta per il lavoro e la sua dignità: per chi il lavoro lo cerca, per chi si forma e poi ha difficoltà, per chi crea lavoro e lo difende, per chi ogni giorno si alza all'alba. Un Primo Maggio particolare questo, con il pensiero rivolto ai lavoratori della Balducci che, a causa della decisione della proprietà, si trovano adesso nell'incertezza del futuro.

Balducci: mantenere professionalità e le capacità produttive

Ho letto con forte preoccupazione le indiscrezioni di stampa rispetto alla possibile vendita del solo marchio "Balducci". Se la proprietà confermasse tale indiscrezione o comunque andasse in questa direzione, essa si assumerebbe la responsabilità di disperdere il valore delle professionalità presenti in azienda da decine di anni e di impedire che il tessuto produttivo e occupazionale possa avere una nuova chance di futuro. Tale decisione inoltre renderebbe del tutto inutile il lavoro che la Regione Toscana e le Istituzioni locali stanno facendo sin dai giorni successivi all'apertura della...