Tag - #pernondimenticare

RICORDANDO NASSIRIYA, SEDICI ANNI DOPO

Oggi il nostro ricordo non può non andare alla strage di Nassiriya, in cui persero la vita 12 carabinieri, 5 soldati, 2 civili italiani e 9 iracheni, nel giorno del sedicesimo anniversario. È stato il più grave attacco perpetrato alle forze armate italiane dalla fine della seconda guerra mondiale. Ogni giorno uomini e donne in divisa si impegnano per la nostra sicurezza, arrivando anche al sacrificio della loro vita. Non possiamo che dire loro grazie per il grande impegno quotidiano.

Eccidio del Padule di Fucecchio: per non dimenticare!

Oggi pomeriggio a Ponte Buggianese abbiamo ricordato le vittime delle stragi nazifasciste nel Padule di Fucecchio. Più di 180 persone furono barbaramente trucidate il 23 agosto 1944 e le abbiamo ricordate nel giorno del 75° anniversario dell'eccidio. Il Comune di Ponte Buggianese, già da vari anni ricorda questo anniversario con un pellegrinaggio sui principali luoghi dove furono perpetrate queste barbarie ed anche quest'anno non ho voluto mancare a questa importante e significativa commemorazione. Incontrare i familiari delle vittime è stata anchequesta volta un'esperienza molto forte.

16 Agosto 1924: in ricordo di Giacomo Matteotti.

Il 16 agosto 1924, dunque esattamente 95 anni fa, viene ritrovato il corpo di Giacomo Matteotti, deputato socialista. Venne ucciso da un manipolo di fascisti e il cadavere seppellito in una fossa a pochi chilometri da Roma. Matteotti il 30 maggio 1924 aveva pronunciato in Parlamento una requisitoria-denuncia contro le violenze fasciste che avevano pesantemente condizionato le elezioni del 6 aprile 1924. Il delitto Matteotti manifesta il vero volto del fascismo: la repressione, anche nel sangue, di ogni forma di libertà e di democrazia.

75 anni fa la strage di Sant’Anna di Stazzema.

75 anni fa, in queste ore, le truppe nazifasciste compivano una delle più gravi stragi svoltesi nel nostro Paese, l'eccidio di Sant'Anna di Stazzema, dove persero la vita 560 innocenti. Mi piace ricordare spesso che il pegaso che è nello stemma della Regione è stato scelto perché simbolo del Comitato Toscano di Liberazione. Il legame tra la Toscana, la Resistenza ed il sacrificio dei nostri concittadini vittime dell'oppressione è inscindibile. È la nostra identità.

La testimonianza di Annibale, 94 anni, partigiano.

Annibale, 94 anni, è l'ultimo partigiano in vita della formazione partigiana della XI zona, guidata dal comandante Pippo, che dalla montagna pesciatina passando per quella pistoiese arrivava fino a Barga. La sua testimonianza, che ho ascoltato la scorsa domenica alla commemorazione, è il racconto di un pezzo importante della nostra storia. Consiglio a tutti di ascoltarlo.

PER NON DIMENTICARE L’ECCIDIO DI COLLODI!

Il 26 luglio 1944, a Collodi, i soldati tedeschi fucilarono cinque persone, due alla cartiera e tre lungo la mulattiera verso San Gennaro. Erano due padri di famiglia, Giulio Bini e Uilio Pizza, e tre giovani, Germana Giorgini, Livio Frateschi e Aldo Giannoni. Questa sera abbiamo commemorato questa buia pagina della storia del nostro paese, eppure é necessario ricordare affinché il passato resti chiaro nella nostra memoria anche quando non avremo più la possibilità di attingere ai ricordi di coloro che hanno vissuto quell’epoca. È stato un onore e un'emozione rappresentare ufficialmente...