Tariffe del parcheggio ospedaliero di Pescia: un’interrogazione perché si intervenga

Ho presentato una interrogazione alla Giunta Regionale rispetto alla vicenda dei parcheggi ospedalieri di Pescia, vicenda che si trascina ormai da anni. Qui il testo completo dell’interrogazione.
Tariffe record per i parcheggi ospedalieri di Pescia: basta fare un confronto con gli ospedali limitrofi per rendersene conto (escludendo gli orari notturni ovviamente), come ho fatto nella tabella poco sotto. Un primato nella tariffa oraria ed in quella giornaliera. Un primato che nessuno ci invidia. Ho presentato un’interrogazione alla Giunta Regionale per chiedere alla stessa di intervenire per affrontare questa situazione, anche se non è sua competenza visto che è stato il Comune di Pescia, negli anni scorsi, a mettere in campo questa convenzione che durerà 32 anni. La Regione ha messo in campo in questi anni importanti investimenti sulla struttura ospedaliera ed altri sono previsti ma essi rischiano di essere fortemente indeboliti nella loro efficacia dalla situazione dei parcheggi ospedalieri, visto quanto essi incidono sull’accessibilità della struttura da parte dei cittadini, in particolare i degenti ed i loro familiari, e degli operatori sanitari. Per questo chiedo alla Giunta Regionale di affrontare subito questa situazione con il Comune, quale ente responsabile della procedura, che non può essere più rinviata, a maggior ragione se confrontiamo queste tariffe con quelle degli altri parcheggi ospedalieri. Lo chiedono i cittadini e gli operatori sanitari, ormai quasi rassegnati.

Nell’interrogazione compio un confronto con le tariffe dei parcheggi degli ospedali di Firenze, Prato, Lucca, Pisa (tutte minori a quelle applicate a Pescia) e ripercorro i termini della Convenzione tra Comune di Pescia e privato in cui non vi è alcuna possibilità di intervento da parte del Comune rispetto alle tariffe per i cittadini e per gli operatori sanitari e, inoltre, si legano alcuni contenuti della convenzione stessa alle scelte della Regione. Qui sotto la tabella del confronto.

pesciatariffe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *