Quale sarà il futuro del Museo di Scienze Naturali e Archeologia?

Nel Piano delle Alienazioni del Comune di Pescia, per il 2010, è prevista la vendita dell’ex Pretura dove si trova attualmente il Museo di Scienze Naturali e Archeologia della Valdinievole.

E’ un museo che ormai da trent’anni si trova a Pescia, prima in Piazza Obizzi e dal 1989 in Piazza Leonardo da Vinci.

Il centrodestra ha deciso di vendere l’immobile dove è attualmente ospitato il Museo e quindi dobbiamo farci una domanda: qualora l’immobile fosse venduto, questo Museo dove viene spostato?

Esso ha un importante valore culturale e didattico e quindi dobbiamo porci questo interrogativo.

Ecco il testo dell’interrogazione, dove ripercorro la vicenda e faccio precise domande all’Amministrazione Marchi.

Se ne discuterà in consiglio comunale.

OGGETTO: INTERROGAZIONE

Al Sindaco del Comune di Pescia

Il sottoscritto consigliere comunale

Premesso che

il Museo Civico di Geopaleontologia e Mineralogia, poi diventato Museo Civico di Scienze Naturali e Archeologia della Valdinievole, è stato istituito nel 1977 a seguito di una donazione del materiale raccolto dal Gruppo Autonomo Ricerche Scientifiche, grazie alle ricerche compiute dai suoi associati per molti anni;

il Comune di Pescia intervenne quindi per fornire adeguati spazi e le prime attrezzature per la conservazione e l’esposizione dei reperti, alcuni dei quali provenienti da attività compiuta sul nostro territorio;

con il tempo il Museo si è accresciuto andando ad ospitare sezioni dedicate alla mineralogia, alla paleontologia e all’archeologia;

tale Museo, inizialmente situato in Piazza Obizzi, fu poi spostato nel 1989 in Piazza Leonardo Da Vinci presso i locali dell’ex Pretura, una collocazione più funzionale e più ampia così da consentire uno sviluppo dell’attività che vi si svolge;

che il Museo si è saputo ben integrare con le Istituzioni scolastiche, esercitando così un richiamo per tante scolaresche ben oltre i confini comunali, esercitando così anche una funzione didattica;

che il Piano Triennale degli Investimenti approvato dalla maggioranza con il bilancio preventivo 2010 prevede, tra i beni comunali da vendere per finanziare alcuni lavori pubblici, anche l’alienazione dell’ex Pretura, dove è attualmente ospitato il Museo, valutando tale bene in 800.000 euro e quindi  l’Amministrazione è stata così autorizzata ad espletare le pratiche di vendita;

RITENUTO

che, qualora la procedura di alienazione dovesse essere iniziata ed avere esito positivo, si pone l’esigenza imprescindibile di trasferire l’importante patrimonio culturale contenuto nel Museo in un’altra localizzazione e che è quindi auspicabile che tale individuazione debba essere fatta in modo ponderato e non affrettato, ma anzi possa vedere una valorizzazione del Museo e della sua funzione formativa, culturale e didattica;

che il Museo Civico, i cui beni costituiscono dotazione culturale inalienabile della Città di Pescia, costituisce sicuramente un elemento di pregio del panorama culturale della nostra città e deve essere quindi mantenuto e sostenuto anche in futuro, vista la sua valenza culturale ed educativa;

INTERROGA LA S.V. PER SAPERE

qualora la procedura di alienazione dell’ex Pretura  sia iniziata e si concluda positivamente, dove la sua Amministrazione intende spostare il Museo Civico di Scienze Naturali e Archeologia della Valdinievole;

– qualora la procedura non avesse esito positivo o comunque non fosse iniziata, se l’Amministrazione  intende compiere gli interventi di manutenzione di cui l’edificio necessita, visto che il Museo non è attualmente accessibile al pubblico per motivi a ciò connessi, e con quale tempistica intende effettuarli, così da garantire il ristabilimento della sua piena funzionalità in tempi brevi.


2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *